OBLIO-la verità che fa la differenza…

…non un semplice accessorio alla moda o meglio, potrebbe anche esserlo, ma in realtà un capo di abbigliamento che racchiude un insieme di fascino, mistero e perfezione dallo straordinario simbolo magico ma con informazioni preziose…

…perché non sono solo il “foulard” ma la magia della “nuova cultura” che porto con me!

PRESENTAZIONE – OBLIO-FASHION

clicca qui… il FOULARD

mail: astriengel@gmail.com

per info: +39 3341111288

la selezione dei foulard abbinati ai dodici segni dello “zodiaco” in un turbinio di sete e cotoni, di colori e fantasie, da portare al collo, tra i capelli, annodati ad una borsa, portati in vita come cintura dando un libero sfogo alla fantasia che crea il dettaglio che fa la differenza come hanno fatto le dive del passato…
un foulard è per sempre, tramandato di madre in figlia, si reinventa e alla fine riesce sempre a mostrare il suo splendore anche abbinato alla più semplice delle “magliette”

guarda: OBLìO i magici foulard

“un qualcosa che prima non c’era” di qualche cosa di magico che proviene dagli infiniti Universi, in un viaggio attraverso la natura con tutti i suoi colori, suoni e profumi

“OBLìO”

una nuova “chiave di lettura” di un’esperienza immersiva a livello del profondo, che proviene dalla grande “scienza astrologica”, già plasmata nell’antichità del “tutto” che trasmette la “verità che fa la differenza” con storie, memorie, conoscenze e tradizioni in cui si vuole raccontare a tutti “qualcosa di più” su questo sapere, un qualcosa che forse era già nell’aria da tempo, forse era già una consapevolezza o più verosimilmente una pura illuminazione del “lampo di genio”, dell’attimo che non era giusto, o forse troppo limitativo, tener confinato solo ad una stretta cerchia di “eletti” esperti appassionati di questa scienza, ma destinare una goccia di magia a chi vuole “capire”, “conoscere” e “sapere” il passato, il “presente” e soprattutto il futuro, considerando il transito delle stelle per verificare la veridicità nella forza dei pianeti.

…non certo l’Oroscopo del giorno sui quotidiani

…non certo l’Oroscopo della settimana su riviste patinate

…non certo pubblicazioni con Oroscopo del mese o addirittura quello dell’anno a venire: in ogni caso semplici elenchi di dodici semplici trafiletti che riportano poche righe fatte appositamente per essere facili… a dire tutto e niente

in ogni caso fredde, asettiche, impermeabili, impersonali!

Dov’è la magia dello Zodiaco, l’ethos, il logos e il pathos del proprio segno zodiacale, il senso del proprio essere?

Quale emozione nello scorrere quelle fredde parole?

Neppure un lieve tremore nell’individuare l’effigie del proprio segno zodiacale inciso su una medaglietta,  su un ciondolo da portare al collo o al polso, un portachiavi…

No, la Magia sta nella diversità di quanto “OBLIO” propone: un libro, un cocktail, una borsa, un foulard, un pareo, una maglietta e persino un telo spiaggia; tutti corredati dai “motivi principi” del Segno zodiacale che immediatamente senti tuo, unico e irripetibile, come Te.

Ecco la differenza. “OBLIO” propone non solo l’immagine che crea empatia immediata in chi la osserva ma il desiderio di conoscere e capire.

E così in chi ti guarda, in chi ti osserva.

Che si porti una maglietta, un foulard, una pietra incastonata in un gioiello, l’essenza di un profumo, il gusto di un cibo o di un drink: la stessa Empatia e lo stesso Fascino li accomuna.

“OBLIO” è “prodotti di nicchia”, realizzati da artisti artigiani che sanno trasfondere la “magia delle stelle” in pezzi pregiati inconfondibili, che rappresentano “Te e la tua essenza”.

Questa è la differenza che rende ogni oggetto immediatamente individuabile e unico come ogni segno dello “Zodiaco”.

Una nuova cultura di una grande scienza plasmata nell’antichità del “tutto”, attraverso il movimento dei pianeti del sistema solare e, in special modo le loro influenze sul genere umano di cui si associa il carattere dell’uomo al momento della nascita, lo stile di vita e il destino trasmesso dalla “verità che fa la differenza” con storie, memorie, conoscenze e tradizioni

Nasce così, di istinto, da un’idea innovativa di una scrittrice esoterica (Engel) con la sua esperienza trentennale, il desiderio di consentire non solo ad una platea di estimatori della “grande ruota dello zodiaco” ma anche semplicemente a chi si riconosce nel proprio segno zodiacale, attraverso quella “componente emotiva” che rende facilmente comunicabile e memorizzabile nel vissuto: “OBLìO” prende forma e la scrittrice si avvale delle migliori “forze” per farne un concetto che diviene esprimibile e può essere memorizzato nelle “immagini”, frutto dell’ “Arte digitale” di una pittrice all’avanguardia in dodici “opere” dedicate ad ognuna delle dodici “costellazioni dello zodiaco”, che parlano della “magnificenza” del fascino dei tesori celati nello scrigno di Gea – la “Madre Terra”- la Dea che, visitando ogni pianeta e attraversando le costellazioni in ogni segno dello zodiaco, “germoglia” nella sua “ora”, “profumata” e vestita con le mille sfumature dei suoi “fiori e veleni”, che dona i “simboli magici” celati nelle sue “pietre preziose” dalle incantevoli ed innumerevoli nuance del colore.
La storia di “OBLìO” si manifesta in tutta la sua narrazione, impressa in una ”opera omnia”, unica nel suo genere, in un “libro” tanto curato in ogni dettaglio, stampato con molteplici gradazione di inchiostri dalle tinte esclusive in una grande Tipografia milanese, grazie alla quale si evidenzia l’arte grafica delle immagini ma soprattutto si enfatizza il valore dei testi che, in seguito, con la cooperazione di una “giovane conoscitrice degli astri”, si darà inizio alla realizzazione delle dodici immagini attraverso campioni su tessuto con una scelta intuitiva di effigiarne tutta la loro bellezza su cotone, lino e seta in una stamperia di alta moda dalle nuove tecnologie a basso impatto ambientale, per realizzare “capi esclusivi di nuova tendenza” creati, tagliati e poi confezionati “uno per uno” con la massima cura in una sartoria artigianale.
Ogni opera, immortalata in un prestigioso “catalogo” da un noto e famoso fotografo di altissimo livello assecondato dalla sua migliore e affascinante modella, viene poi valorizzata dalla fantasia creativa di un giovane orafo con preziosi accessori che, intagliati in pietre preziose, diventano “eccellenti talismani” continuando nell’arte
avvincente in cui si esprime la spiritualità prima all’anima e poi all’intelletto, con le candele che, componendosi nelle ricette segrete di un artista artigianale, creano quello stato emozionalmente sublime di “OBLìO” con tutti i suoi valori nell’atmosfera magica plasmata dal fuoco.
In seguito, profumata da un mastro profumiere in ogni sua progressione di “essenze” dalle pregiate capacità olfattive, fragranze magiche che penetrano nei misteri nascosti nell’etere, diventa uno “straordinario modello esclusivo” raccontato in tutti i suoi dettagli su di un esclusivo “sito web” da una società focalizzata sulle soluzioni web con una vasta esperienza nella progettazione, nello sviluppo e nell’innovazione informatica, messo in commercio da un influente imprenditore del settore dell’alta moda milanese ed alla fine esposte nelle vetrine e vendute in nuovi negozi di “arte e cultura”
E, alla fine del suo incantevole viaggio, OBLìO, approdando tra le cucine ammaliate di “gocce di magia”, con “storia, sapere e sapore”, reinventa nuovi “master chef” di arte culinaria all’avanguardia di una nuova cultura, sia vegana che crudista e vegetariana, i quali con sapiente maestria sapranno soddisfare anche i palati più sopraffini con proposte gastronomiche di piatti di ispirazione cosmica nei *cafè cultura*, laboratori enogastronomici “di-vini” (arte, cultura, restaurant e cocktail bar), dove barman e sommelier, nell’atmosfera esaltante di cocktail e long drink dal “gusto raffinato, faranno degustare menù emozionali, presentati acquerellati su raffinate sete e cotoni, in una lista di “Cibi e Vini, Tisane e Infusi”, che si completano nell’inebriante “spirito di magia” per “sorbire e gustare” non solo con gli occhi, la magia dell’infinito frutto di una particolare attenzione alla scelta delle materie prime, alla loro qualità e stagionalità dettate dall’eccezionale forza creatrice di “Madre Terra”.
A rendere il “tutto” ancora più affascinante e seducente, negli spazi dei nuovi locali emozionali di *café Cultura* si potrà osservare, in un’atmosfera unica nel suo genere, con l’eleganza della sua “musica”, dei suoi “colori” e dei suoi “profumi”, una raffinata esposizione di “manufatti artigianali” che rapirà di volta in volta l’anima nella “nicchia delle creazioni” dell’arte italiana del *fatto a mano*.

… e, con le gocce di magia, di “cultura e gusto di “sapere e sapore” in un laboratorio enogastronomico “di vino” con gli Elisir di Cibo, Tisane e Infusi, per finire nell’inebriante “spirito” di Cocktail e Drink…

LA LAVORAZIONE DEL BUON GUSTO

Il potere di preservare un patrimonio d’arte e coniugarlo con l’innovazione in momenti eterni di piacevole cultura a 360° in una bussola che assicura il futuro della grande tradizione che si sente, si vede e si assapora.

Questo è l’acronimo di ENGEL: Energia, Natura, Gioia, Emozione, Lusso

in ETERNI MOMENTI DI INCOMMENSURABILE CULTURA

La manifattura del buon gusto di tradizione e spirito, creatività e innovazione degli spiriti liberi e dei liberi pensatori che nuotano contro corrente, per arrivare prima alla sorgente anche prendendo la strada più difficile, perché la strada più facile non è mai sostenibile.

“oblìo”

la differenza che rende ogni oggetto immediatamente individuabile e unico come ogni segno dello “Zodiaco”

visualizza la magia di OBLìO

visualizza: – OBLIO-FASHION

visualizza: OBLìO-PROGETTO DI MERCATO

visualizza: PRESENTAZIONE foulard OBLìO

OBLìO – Il tema platonico dell’oblio si connette in proposito con quello di inconscio, nozione introdotta per la prima volta da Platone, che parla di saggezza offuscata, ma non cancellata del tutto. Si tratta di un oblio delle idee, rimaste sepolte e dimenticate nell’inconscio dell’anima, che è vissuto drammaticamente dal filosofo come una grave perdita. Egli descrive la triste condizione dell’oblio soprattutto nel mito della caverna, dove gli uomini sono condannati a vedere soltanto le ombre del vero, e condannano i pochi illuminati che, usciti fuori dalla caverna, intendono svelare loro la luce del sole.

‘web’